Q-Mas Therm Bio

Massetto premiscelato Autolivellante​

 

 

 

  Valutazione per
  riscaldamento a
  pavimento

  Conducibilità termica 9
  Giunti di dilatazione 9
  Ritiro 9
  Asciugamento 7
  Bio SI
  R.za compressione 9
  Planarità 8

Prezzi              
Servizio per imprese e privati
(operiamo in quasi tutta italia) 



Q-Mas Therm Bio è un massetto premiscelato autolivellante a base di anidrite naturale, inerti calcarei selezionati e additivi d'origine vegetale. Grazie all'origine naturale dell'anidrite Q-MAS THERM BIO può essere considerato eco-compatibile. La sua facilità di posa, unita alla possibilità di realizzare grandi superfici senza l'ausilio di giunti di dilatazione, consente un notevole risparmio di manodopera e, al contempo, un'elevata resa metrica. Particolarmente indicato per la posa su pannelli radianti (riscaldamento a pavimento) e come suppletivo per l'isolamento acustico.



EN13813 CA-C25-F6
Legante Solfato di calcio anidro naturale
Resa metrica 18,5 Kg/mq/cm
Peso spec. Massetto indurito asciutto 2000÷2050 Kg/mc
Ph dell'impasto 12-14
Tempo di lavorazione 45-60 min.
Tempo di fine presa 3 gg
Tempo di maturazione ca. 10 giorni per cm di spessore
Temperatura di riferimento + 20 C° e 60% U.R.A.
Coefficiente di dilatazione termica 0.012 mm/mk
Conducibilità Termica () 1.87 W/m°K
Resistenza a compressione 26 n/mmq
Resistenza a flessione 6,0 n/mmq
Reazione al fuoco Classe A1
Ritiro idraulico 0,04 mm/ml
Temperatura d'applicazione da + 5 C° a + 30 C°
Giunti di dilatazione ogni 300 - 400 mq
Tempistica di posa 400 - 600 mq/gg
Planarità assicurata dalla composizione
Omogeneità assicurata dalla composizione
Spessore di realizzo minimo 3,5 - 4 cm
Emissioni radioattive 0,004 nanocurie/Kg
Calpestabilità 12 - 24 ore




DATI PER PROGETTAZIONE TERMOTECNICA
INERZIA TERMICA 1543 e [J/(m2 Ks0,5 )]
CALORE SPECIFICO 870 / 908 Cp[J/kg K]
DATI PER PROGETTAZIONE FONOASSORBENZA
FREQUENZA DI RISONANZA fr: Hz 55
RIGIDITÀ DINAMICA S't: MN/m3 23,59 ∆Lw: dB 24,3




Utilizzo: Q-MAS THERM BIO è indicato all'interno
su solai di ogni tipo e su platee di fondazione, purché
protette con opportuna barriera al vapore. Realizzazione
di sottofondi per la successiva posa di
pavimenti di legno, vinilici, linoleum, moquette, piastrelle,
ceramiche e lastre rigide, destinati all'edilizia
abitativa ed al terziario. Grazie alle sue qualità estrinseche,
fluidità e trasmissione del calore, è particolarmente
consigliato su pannelli per riscaldamento
radiante. Si sconsiglia l'applicazione all'esterno e/o
su supporti soggetti a umidità di rimonta o dilavamento.

Preparazione dei supporti:
1- MASSETTO FLOTTANTE - Operazioni preliminari
da seguire prima della posa del Q-MAS THERM BIO.
Verificare che il supporto sia:
secco
resistente
stabile
Pulire ed eliminare tutti i corpi estranei.
Fissare lungo le pareti ed i pilastri i giunti di dilatazione
perimetrali (bande), con relativo risvolto, dello
spessore di 0,7-1 cm, per un'altezza superiore a
quella del massetto finito. È importante che i giunti di
dilatazione perimetrali (bande) siano fatti ben aderire
negli angoli per evitare eventuali possibili cavità.
Stendere accuratamente un foglio impermeabile sul
sottofondo. Sovrapporre i fogli di almeno 25 cm in
direzione della posa. Fare rimontare il foglio sulle
pareti per un'altezza superiore di almeno 10 cm allo
spessore del massetto da applicare.
2 – IMPIANTO RADIANTE - In caso di pannelli a
riscaldamento radiante avere cura che tutti pannelli
siano ben accostati l'uno all'altro e spinti contro il
giunto perimetrale, di modo tale che non vi siano
fessure. Avere altresì cura di verificare che tutti i tubi
siano perfettamente ancorati al pannello. Predisporre
gli indicatori di livello utilizzando apparecchiature
idonee.

Applicazione: Il massetto autolivellante Q-MAS
THERM BIO è gettato mediante operazione manuale,
a sacchi, o in silos grazie all'apposita macchina
impastatrice.
Stendere uniformemente Q-MAS THERM BIO per
uno spessore non inferiore a 3,5 cm verificando la
regolazione ottimale dell'acqua di impasto. In caso di
pannello radiante i 3 cm vanno mantenuti prendendo
come riferimento il fungo del pannello se presente o,
altrimenti, 3,5 cm dal dorso del tubo. In caso di getto
su materassino fonoassorbente lo spessore minimo
deve essere adeguato al sistema progettato.
Continuare a monitorare i livelli per regolare il giusto
riempimento della stanza. Dopo aver gettato a livello
battere il prodotto, con l'ausilio di una barra livellatrice,
per favorire sia l'eliminazione delle bolle sia il
livellamento. Questa operazione deve essere incrociata,
ovvero in senso longitudinale e poi trasversale.
Una volta che tutti i livelli sono stati verificati è
possibile eseguire l'ultima livellatura battendo leggermente
in modo che l'onda che si crea elimini tutte
le irregolarità per giungere ad una superficie perfettamente
planare. Il tempo medio disponibile per la
lavorazione è di ca. 45-60min. Prima della posa dei
rivestimenti dovrà essere eseguita un'accurata pulizia
del sottofondo al fine di asportare le efflorescenze
saline presenti in superficie e monitorata l'umidità
residua.
villaga/Q-Mix
Giunti di dilatazione
Su sistema radiante:
Con pavimenti non rigidi (rivestimenti di legno,
linoleum, resina, gomma) si possono
evitare giunti di dilatazione fino a 300 - 400
mq in ambienti unici.
Con pavimenti rigidi e non fugati (pietra naturale
e ceramica gres) bisogna isolare
ambienti e circuiti.
Su caldana flottante:
Con pavimenti non rigidi (rivestimenti di legno,
linoleum, resina, gomma) si possono
evitare giunti di dilatazione fino a 300 - 400
mq.
Con pavimenti rigidi e non fugati (pietra naturale
e ceramica gres) applicare giunti solo
nel rivestimento.
Posa dei pavimenti:
Misurare sempre l'umidità residua con igrometro
prima di applicare i pavimenti. La posa delle pavimentazioni
deve avvenire con le seguenti soluzioni:

Pannello radiante: dopo avere eseguito
l'opportuno ciclo di riscaldamento e raffreddamento
del massetto da effettuarsi a tre
settimane dal getto, e comunque a raggiungimento
di un'umidità residua non superiore
a 0,3% nel caso di pavimenti in
parquet, vinilici, gomma, linoleum e moquettes;
non superiore a 0,5% nel caso di
pavimenti in ceramica o pietra naturale
(non da levigare in opera).

Caldana flottante: ca. 10 gg per cm di
spessore (a seconda delle condizioni di
cantiere), e comunque a raggiungimento di
un'umidità residua non superiore a 0,5%
nel caso di pavimenti in parquet, vinilici,
gomma, linoleum e moquettes; non superiore
a 0,7% nel caso di pavimenti in ceramica
o pietra naturale (non da levigare in
opera).
Avvertenze: Non mescolare Q-MAS THERM BIO
con altri prodotti e non utilizzarlo a temperature inferiori
a +5°C o superiori a +35°C per evitare problemi
di rapida essiccazione o, al contrario, fenomeni di
disgregazione dovuti al gelo. Non eseguire spessori
di autolivellante inferiori ai 3,5 cm. In caso di punti di
spessore diversi fare sempre riferimento al punto più
alto il quale deve sempre presentare uno spessore
minimo di 3,5 cm. È necessario evitare forti correnti
d'aria almeno nei primi 3 giorni dal getto, predisponendo
opportune chiusure a porte e finestre, dopo di
che è consigliabile predisporre una giusta aerazione
del locale per favorire l'essiccazione del massetto.
Non applicare in esterno o in condizioni di possibile
contatto con acqua.
Fornitura - conservazione:

Sfuso in silo o in sacchi antiumido da 25Kg
Conservare i sacchi all'asciutto, possibilmente
su pallet, per un massimo di 12 mesi



Il costo del massetto è variabile, diminuisce con l'aumento dei metri quadrati da realizzare.
Operiamo in quasi tutta Italia:
Toscana: Firenze, Pisa, Grosseto, Massa, Carrara, Livorno, Lucca, Prato, Pistoia, Arezzo, Pontedera, Empoli, Follonica, Piombino, Cecina, Viareggio, Chiusi, Poggibonsi, Chianciano, Montevarchi...
Umbria: Perugia, Terni, Spoleto, Todi, Assisi, Foligno, Gubbio
Lazio: Roma, Viterbo, Frosinone, Rieti, Orvieto
Emilia Romagna: Bologna, Modena, Reggio Emilia, Bologna, Parma, Cesena, Ferrara, Ravenna, Imola, Faenza, Piacenza, Forli, Rimini
Lombardia: Milano, Lodi, Mantova, Cremona, Pavia
Liguria: La spezia
Piemonte: Asti, Alessandria
Veneto: Vicenza, Padova,
Abruzzo: L'aquila

Servizio per imprese e privati.